Premio Cremona: “Ascoltando la radio-parla il Duce” 2°class. L. Stracciari

LUIGI STRACCIARI         Padova, 1900 – Pineta di Sortenna, 1943
ASCOLTANDO LA RADIO – PARLA IL DUCE, 1939
2° classificato al Premio Cremona. Collezione privata Gabriele Gogna.

Con grande orgoglio presento un dipinto di eccezionale bellezza.

Si tratta di un opera rara, bellissima, che racchiude molti

significati. Sicuramente uno dei quadri più belli mai realizzati

da Stracciari , forse il più bello  tra quelli che furono presentati

al Premio Cremona del 1939. Arrivò secondo classificato dopo il dipinto

“in ascolto”  (4×3 metri) di Luciano Ricchetti. Quest’ultimo ( qui sotto in foto)

venne smembrato e disperso in molte parti. Solo alcune sono oggi state ritrovate.

L’opera di Luigi Stracciari “ASCOLTANDO LA RADIO – PARLA IL DUCE”,

invece è perfettamente conservata ed è appena entrata

a far parte della mia collezione.

Al colpo d’occhio emoziona senza riserve come un paesaggio dallo

straordinario realismo. La luce e la profondità ne fanno un opera

paesaggistica degna dei migliori vedutisti del 900.

Nel dettaglio avvicinandosi svela una ricchezza di particolari incredibili.

Nel piccolo paesino contadino si radunano dinnanzi alla “sezione

rurale” un gruppo eterogeneo di persone che rappresentano

tipicamente uno spaccato di vita di quel particolare momento storico.

Ad ascoltare il discorso del Duce, tra luci, ombre e colori incredibili,

appaiono intorno all’altoparlante della radiorurale, diverse tipologie di soldati

tra cui un Alpino, numerosi giovani Balilla” tra i quali uno sulla sinistra

vicino all’uscio che potrebbe avere 4/5 anni con in mano un fucile di legno.

Non mancano contadini, famiglie di agricoltori e persone di ogni età.

Dalle bambine agli anziani.

Una fantastica  testimonianza che in modo fotografico  riconduce  alla

mia collezione monotematica.  Un  dipinto straordinario che rappresenta egregiamente

il fine dell’ente radiorurale e degli apparecchi rurali. La propaganda rurale.

Nota biografica di Luigi Stracciari:

Figlio del noto baritono Riccardo Stracciari, compie gli studi presso il Collegio Cicognini di Prato e a soli diciassette anni prende parte ad una spedizione in Siberia dalla quale fa ritorno, con pochi altri superstiti, nel 1919. Avviatosi con successo all’attività di figurinista e scenografo, nel corso di un quinquennio lavora per teatri italiani, francesi, inglesi e per il Metropolitan di New York. Dalla metà degli anni Venti si dedica invece quasi esclusivamente alla pittura, seguendo gli insegnamenti dell’artista fiammingo Jules Pierre Van Biersbroeck che lo introduce alla ritrattistica e al paesaggio. Presente dal 1928 a numerose esposizioni italiane, nel 1935 vince il concorso indetto dalla regina Elena con” Conquista di quota 85, III battaglione bersaglieri ciclisti” che vedete di seguito. Anche questa testimonia in modo inequivocabile la bravura del pittore.

Nel 1939 partecipa al Premio Cremona arrivando secondo classificato con il dipinto in oggetto a questo articolo. La sua ultima fatica è rappresentata dalla composizione dei figurini per il balletto Persefone di Pietro Ferro.

Il Premio Cremona 1939.

Il Premio Cremona è un concorso artistico che ebbe luogo nella città di Cremona dal 1939 al 1941.
Clicca qui per vedere un video sul Premio Cremona

Fu ideato da Roberto Farinacci nel 1938 per di favorire il fascismo nella pittura italiana. Si voleva affermare  la necessità di un’arte figurativa di facile comprensione che potesse sviluppare una corrente artistica legata al fascismo.
La prima edizione si svolse nel 1939 sui temi: Ascoltando alla radio un discorso del Duce e Stati d’animo creati dal Fascismo. I membri della giuria furono Ugo Ojetti, Ardengo Soffici, Felice Carena, Arturo Tosi, Giulio Carlo Argan in rappresentanza del Ministero.

Il vincitore della prima edizione fu Luciano Ricchetti con “In ascolto”.

Il secondo classificato fu Luigi Stracciari con “Ascoltando la radio- parla il Duce”.

Il terzo classificato fu il dipinto “Rurali Ascoltanti” di Bruno Bonci.

Valutazione gratuita quadro dipinto premio Cremona.
Compro quadro Premio Cremona.
Tema : Ascoltando alla radio un discorso del Duce e
Stati d’animo creati dal Fascismo
Valutazione, prezzo, stima, perizia, quadro Premio Cremona.
Acquisto quadro con radio d’epoca dipinto radio balilla radio rurale.
Invia le tue foto info@radiorurale.it
ok whats app 349 5505531
Gabriele Gogna

(Visited 443 times, 1 visits today)